fbpx

LASER DIODO 808 COME FUNZIONA

Cos’è il laser diodo 808

Il LASER DIODO 808 è una moderna tecnologia di estetica avanzata per l’eliminazione progressiva e permanente del pelo a cui è associato uno specifico protocollo operativo.

La caratteristica differenziante di questo metodo di epilazione è che agisce in profondità determinando l’indebolimento del bulbo pilifero con la conseguente risoluzione permanente dei peli di troppo.

Come funziona

Il LASER DIODO 808 genera un fascio di luce con una specifica lunghezza d’onda (808 nanometri – appunto). Questa è in grado di provocare un riscaldamento dei peli che a loro volta producono un innalzamento della temperatura dei bulbi piliferi con conseguente distruzione delle cellule germinative. Questo processo si definisce epilazione per fototermolisi selettiva.

Il processo di fototermolisi è efficace e sicuro su tutti i tipi di pelo e di pelle anche se è facile comprendere che con peli scuri saranno necessarie un numero di sedute inferiori di quando si è in presenza di peli sottili e chiari o biondi. Dopo le sedute non si avranno processi di infiammazione dei follicoli (follicoliti) tipici della ceretta o comunque allergie o irritazioni della pelle. Non è quindi un trattamento dannoso, ma comporta invece una serie di
vantaggi come: indebolimento del bulbo pilifero, eliminazione progressiva del pelo, permanenza del risultato e… quasi totale assenza di fastidio durante le sedute.

RIMANI SEMPRE INFORMATO SU QUESTO ARGOMENTO ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

PELI INCARNITI GAMBE COME ELIMINARLI

PELI INCARNITI GAMBE COME ELIMINARLI

 

epilazione-laser-permanente-pordenone-epile-peli-incarniti

 

Un problema che affligge moltissimi uomini e donne. 

Una volta risolto il fastidio della depilazione ecco comparire il suo degno successore!! 

I PELI INCARNITI !!!! e non solo sulle gambe… 

PERCHE’ SI FORMANO I PELI INCARNITI 

Su cosa siano i peli incarniti credo si possa sorvolare in quanto a chi non è mai capitato di averne? Piuttosto è utile cercare di capire perché si formano. La causa principale va ricercata nel metodo di depilazione che la persona utilizza. E di conseguenza la zone principalmente colpite sono proprio quelle più spesso depilate. 

Il metodo di depilazione che più spesso fa insorgere il problema dei PELI INCARNITI è decisamente l’uso della LAMETTA. 

Questo per il semplice fatto che la testa del pelo recisa dalla lama diventa a sua volta tagliente e quindi capace di crearsi una via innaturale sottopelle. Inoltre, complici l’utilizzo della modalità di taglio “contropelo” ed i rasoi multi-lama, il pelo verrà tagliato qualche decimo di millimetro sotto la superficie della pelle. Ed il gioco è fatto! Se non si incarniscono tutti, ma proprio tutti è già un miracolo.

 

Ma allora la CERETTA è la soluzione mi direte voi. Purtroppo no. Non prendetevela. 

La ceretta per sua natura crea inevitabilmente un trauma alla radice del pelo. E come risana i traumi il nostro corpo? Apportando sangue (vero o no che ogni tanto si vede anche qualche bulbetto sanguinare dopo la ceretta?) Questo ci porta all’ostruzione dei pori, con conseguente possibilità che il nuovo nato diventi un PELO INCARNITO. Sobh Sobh 

A questo punto hai gli strumenti di ragionamento per comprendere con che processo PINZETTE E SILK-EPIL causino anch’essi il fenomeno dei PELI INCARNITI: trauma e in aggiunta ci sono molti più peli (rispetto alla ceretta) che vengono spezzati e cioè non estirpati dalla radice, ma un pezzo rimane nel bulbo e quando poi continua la sua crescita… 

PELI INCARNITI GAMBE COME ELIMINARLI

 Penso sia già abbastanza chiaro quindi che senza cambiare metodo di depilazione sarà difficile eliminare questo inconveniente. Valuta l’idea di sottoporti a delle sedute di Laser Epilazione o in alternativa se questa scelta non fa per te un suggerimento che posso darti è quello di ricorrere a frequenti scrub. Diciamo 2 volte alla settimana da eseguire sotto la doccia. Questo espediente dovrebbe aiutare i peli a trovare la “giusta via” dal momento che lo scrub elimina le cellule morte e permette la riapertura dei pori.

RIMANI SEMPRE INFORMATO SU QUESTO ARGOMENTO ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER